Gabbiani – La caverna dei sopravvissuti

16.00

«Non si uccide la Natura» è il monito che Giovanni Anticaglia lancia al mondo moderno.
Di fronte ai problemi ambientali e al trionfo del consumismo, il romanzo ci lascia attoniti a riflettere sul significato del progresso: uno sviluppo senza scrupoli che ci rende la causa di tutti i mali della Terra. Ma sarà tutta colpa nostra? Sarà tutta responsabilità delle nostre menti eccelse e maestose? Del nostro istinto divino al dominio e alla grandezza? La storia distopica de La caverna dei sopravvissuti, secondo volume della saga fantasy Gabbiani, prima ci regala una risposta – o meglio una sentenza – chiara e inconfutabile: siamo automi dello spreco e del rifiuto, progettati non da un Dio onnipotente ed eterno, ma da esseri miseri e inutili.
Certo la prospettiva cambia, se nella piramide alimentare ci posizioniamo all’ultimo gradino, ma nasce anche la speranza che la nostra vera Natura – quella libera, più intima e nascosta – possa essere diversa. Forse potremo liberarci dall’oppressione di chi ci domina e rimediare agli errori commessi. E così non tanto difendere la Natura, ma essere la Natura che si difende.

Categorie: ,

Informazioni aggiuntive

Peso 0.270 kg
Dimensioni 13.5 × 21 cm