I “misteri” di Roma

24.00

La Roma ottocentesca ha fornito un ricco repertorio di protagonisti, figure e attori per il romanzo storico, che, nel corso del XIX secolo, vide la sua affermazione a livello europeo specialmente nel genere della cronaca nera e dei cosiddetti fait-divers.

Il volume intende per l’appunto iniziare una ricognizione di tale narrativa di ambientazione romana, riconducendola a diversi contesti, da quelli del cattolicesimo intransigente agli autori stranieri e italiani che alimentarono il genere anticlericale dei “Misteri” sulla base del fortunato modello Les Mystères de Paris di Eugène Sue.

L’attenzione si concentra altresì su alcune precise personalità del tempo, analizzando le “trasformazioni discorsive” da essi subite nel momento in cui diventarono “maschere”, veri e propri stereotipi della narrativa finzionale della seconda metà dell’Ottocento.

Ne emerge perciò un doppio livello di lettura: da un lato, quello legato alla realtà politica, economica e sociale della “città del papa” avviata a trasformarsi nella capitale della nazione italiana; dall’altro, il collegamento tra questo immaginario romano e la circolazione di analoghi clichés e modelli letterari nel contesto europeo

Categoria:

Informazioni aggiuntive

Peso 0.800 kg
Dimensioni 17 × 24 cm